Consigli per gli acquisti: i 5 attaccanti perfetti per il modulo di Petrone

Il gioco natalizio di Mondopicchio: abbiamo selezionato 25 giocatori di Lega Pro che potrebbero fare al caso dell’Ascoli, 5 per ogni ruolo. Quinta e ultima parte

0 820

Cinque regali sotto l’albero. La sessione invernale del calciomercato 2015 scatterà lunedì 5 gennaio e si chiuderà lunedì 2 febbraio alle ore 23. I tifosi bianconeri si augurano che la rosa venga puntellata per cercare di rimanere in vetta al campionato più a lungo possibile. Mondopicchio ha selezionato 25 giocatori che potrebbero fare al caso dell’Ascoli, 5 per ogni ruolo in cui il Picchio ha bisogno di essere rinforzato ovvero un terzino sinistro, due centrocampisti, uno di contenimento e un regista, un esterno offensivo e una seconda punta o trequartista. Sono stati scelti giocatori di Lega Pro dei tre gironi con determinate caratteristiche: under 30, emergenti, di prospettiva e funzionali al gioco di Petrone. Le stesse peculiarità usate da Lovato e Crovari per il mercato estivo. Dopo i terzini sinistri, i centrocampisti di interdizionei registi e gli esterni offensivi, chiudiamo con 5 attaccanti o trequartisti che potrebbero fare il ruolo del capitano Berrettoni o rilevarlo a partita in corso.

trequartisti seconde punte

 

PASQUALE MAIORINO (TORRES) 25 ANNI – Tarantino classe ’89, seconda punta molto tecnica. Devastante nell’uno contro uno col suo destro, ama puntare l’uomo e servire assist ai compagni ma la passata stagione a Sorrento ha dimostrato che sa farsi valere anche come bomber con 14 realizzazioni in 33 presenze nonostante la retrocessione tra i dilettanti. Quest’anno la Torres lo ha acquistato a titolo definitivo dal Vicenza e si sta confermando a quei livelli: a metà stagione è già a quota 7 reti. In Sardegna è anche il rigorista della sua squadra. In Serie B non ha mai avuto troppo spazio tra Vicenza e Modena ma nell’ultimo anno e mezzo ha fatto vedere di poterci stare ancora.

ALESSANDRO DE VENA (AVERSA NORMANNA) 22 ANNI – Scugnizzo di Quarto, è un attaccante di movimento cresciuto nelle giovanili del Napoli dove ha segnato valanghe di gol. Molto furbo e bravo ad attaccare gli spazi, De Vena ha indossato in passato le maglie di Triestina (18 presenze e 5 reti in Prima Divisione) ed Esperia Viareggio. Con i toscani ha disputato la stagione 2012-13 e metà della scorsa, collezionando complessivamente 34 presenze e cinque reti all’attivo. A gennaio è stato girato al Messina, dove è sceso in campo 9 volte e ha realizzato un solo gol. Dopo il fallimento del Viareggio, l’Aversa Normanna ha fiutato l’affare e lo tesserato il 22 agosto. Giocatore molto dinamico e in possesso di un buon tiro, in questa stagione, finora la migliore tra i pro dal punto di vista realizzativo, ha timbrato il cartellino 7 volte.

MANUEL FISCHNALLER (SUDTIROL) 23 ANNI – Mettiamo le cose in chiaro, con la Lega Pro non c’entra assolutamente nulla. È senza alcun tipo di dubbio l’attaccante più forte dei tre gironi e, a soli 23 anni, ha davanti una carriera luminosa. Non ha incantato nei due anni alla Reggina, ma nemmeno deluso, e in estate è stato riscattato alle buste dal Sudtirol. Classica seconda punta veloce, prolifica e tecnica, quest’anno ha già realizzato 10 gol (uno solo su rigore), la metà del bottino complessivo di tutta la squadra. Non fa mai gol banali o per caso e segna in tutti i modi: da opportunista, da fuori, di potenza, con il tocco sotto morbido, di testa, al volo, di controbalzo, in velocità partendo dalla sua area di rigore. Insomma, un potenziale campione. Su di lui ci sono Cesena, Atalanta, Spezia, Catania, Ternana e molti altri. Il ds del Sudtirol ha già dichiarato che il giocatore a gennaio non si muove da Bolzano nemmeno a fronte di offerte importanti ma con 200-300 mila euro si può portare a casa, magari negli ultimi giorni di mercato.

CALEB EKUBAN (LUMEZZANE) 20 ANNI – Nato a Villafranca di Verona nel marzo del 1994, è una seconda punta potente ma allo stesso tempo agile. Destro di piede, notevole stazza fisica, ha una grande facilità di corsa e dispone di una buona tecnica di base. Molto intelligente, sa sia giocare di sponda sia dare profondità alla manovra ma anche rendersi utile in fase di copertura, avendo una buona predisposizione al sacrificio. Due grandi stagioni nella Primavera del Chievo, poi i prestiti al Sudtirol e al Lumezzane. In questa stagione, con i rossoblù bresciani relegati al quart’ultimo posto, è titolare fisso e molto è spesso a lui è andata la palma del migliore in campo dei suoi. In più è già andato in gol tre volte bucando le reti di Pordenone, Pavia e Venezia. Ha tutto per esplodere.

ROBERTO INSIGNE (REGGINA) 20 ANNI – Fratello minore del più famoso (almeno per ora) Lorenzo, è un attaccante mancino che fa di rapidità, caparbietà e senso del gol le sue doti migliori. Di proprietà del Napoli che gli ha rinnovato il contratto fino al 2017, ha fatto esperienza lo scorso anno al Perugia dove scese in campo 12 volte prima della frattura del metatarso che gli fece perdere il resto della stagione. In estate il trasferimento al Mantova saltato all’ultimo momento e l’approdo in riva allo stretto. Era partito benissimo anche in termini di segnature, 6 gol nelle prime 7 giornate compresa la straordinaria tripletta al Cosenza. Poi la Reggina è sprofondata in una crisi senza fine (tecnica e societaria) e si è bloccato anche lui. Per questo è pressoché certo che a gennaio il Napoli lo manderà a giocare da un’altra parte, magari in una formazione di vertice.

Di segito gli altri 20 giocatori.

Consigli per gli acquisti: 5 terzini sinistri da prendere al volo

Consigli per gli acquisti: 5 centrocampisti da non lasciarsi sfuggire

Consigli per gli acquisti: i 5 migliori registi sul mercato

Consigli per gli acquisti: 5 esterni offensivi per fare il salto di qualità (oltre a Tripoli)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *