Zanetti, ritorno al futuro

Già giocatore del Picchio, di nuovo incantato dalla passione. Ritiro e rinnovi: mister già operativo

0 419

Foto Ascoli Calcio 1898 fc

Conosceva già la piazza di Ascoli Piceno per averci militato da giocatore. Ma Paolo Zanetti non ha potuto che rimanere nuovamente colpito dal calore della tifoseria. Il giovane mister classe 1982, dopo aver risolto il contratto col Sudtirol e siglato l’accordo biennale con il Picchio, ha raggiunto il Piceno nei giorni scorsi. Sabato è stato presentato alla tifoseria in occasione dell’evento “Ieri, oggi e sempre Ascoli Calcio”, nell’attesa della conferenza stampa ufficiale per gli organi di informazione. Scortato dai dirigenti, è stato accompagnato sotto la nuova Tribuna Est Carlo Mazzone, a chiudere la presentazione all’americana di tutte le vecchie glorie. “Prometto che la mia squadra sarà degna di tutto questo” ha dichiarato a Picenotime.
Il tecnico ne ha approfittato anche per andare a Cascia a visionare la sede del ritiro estivo. E’ stato deciso di affittare anche un altro campo per gli allenamenti, in quanto quello adiacente l’hotel è stato ritenuto un po’ stretto a causa dell’eccessiva vicinanza del muretto.
Inoltre dal confronto col ds Tesoro dovranno essere gettate le basi del progetto tecnico, a partire dalla valutazione dei giocatori in scadenza (Laverone, Valentini, Troiano) con cui erano già state intavolate trattative per il rinnovo. Discorso a parte per Bright Addae, ormai da considerare un ex. La telenovela dei suoi procuratori nell’attesa di una possibile chiamata dall’estero non è piaciuta al club di Corso Vittorio Emanuele che ha ritirato la propria offerta, consistente in un biennale migliorativo del 50% rispetto al precedente stipendio. Rientrato in Italia una decina di giorni fa, Addae ha manifestato l’intenzione di rinnovare. Oltre tempo massimo secondo l’Ascoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *