Un buon telaio da rinforzare

L’idea di calcio di Maresca e Fiorin piace. Ottimi profili ma servono innesti di qualità

0 389

Foto Ascoli Picchio 1898 fc

Archiviate le due settimane di ritiro in quel di Cascia, il primo Ascoli di Maresca e Fiorin ha destato buone impressioni al cospetto di una pari categoria come la Salernitana. Si sono intraviste idee di un calcio propositivo che i tifosi presenti al Della Vittoria hanno apprezzato, salutando i giocatori con un applauso nonostante la sconfitta maturata sul campo.
La linea guida tracciata dalla società è ormai delineata: linea verde ma di qualità e senza più prestiti secchi, alla ricerca di talenti da lanciare per trarne il massimo profitto, tecnico ed economico. Così si spiegano i triennali con opzione firmati in questi giorni, a cui a breve dovrebbe aggiungersi anche quello di Ivan De Santis, difensore centrale 1997 formatosi nelle giovanili del Milan. Tanti ottimi profili ma attenzione a non illudersi: la serie B è lunga e irta di insidie, occorre anche qualche chioccia che prenda per mano le giovani promesse. Una buona intelaiatura ma che necessita di qualche tassello di spessore, in modo da non correre rischi eccessivi in un campionato che – guardando le antagoniste – si preannuncia molto competitivo.
Analizziamo il quadro un mese esatto prima del gong della sessione estiva di mercato.

PORTIERI. Nella sua conferenza di presentazione Enzo Maresca si era soffermato sull’importanza di un portiere che sapesse utilizzare i piedi, in modo da partecipare attivamente alla costruzione del gioco. Ecco perché gli allenamenti individuali di Lanni hanno avuto un’inclinazione sul possesso palla, in quanto Ivan è ritenuto perno e simbolo di questa società, al punto da rifiutare il sostanzioso interesse del Palermo. Come vice confermato Ragni, fresco di rinnovo annuale e giunto alla sua quarta stagione in bianconero. Si sta cercando una sistemazione per D’Egidio, mentre Venditti potrebbe rimanere come terzo portiere.

DIFESA. Urgono due esterni e un centrale di piede destro. Dopo aver accarezzato l’idea (ma senza tanta convinzione) della conferma di Almici (poi accasatosi a Cremona), si cerca un titolare sulla corsia di destra, mentre a sinistra si vuole un under che possa alternarsi con Mignanelli. Scartati Guzzo e Mamic al termine del periodo di prova, in difesa dovrebbe arrivare De Santis, ma si tratta anche Fornasier in uscita dal Pescara. Augustyn è affascinato dall’idea di un ritorno in Patria (Polonia), ma è più un blando desiderio che un’opportunità concreta e se dovesse rimanere in bianconero lo farebbe comunque mosso da forti motivazioni. Da valutare la posizione di Cinaglia, recentemente utilizzato a destra per tamponare l’emergenza. Florio, Perri, Diop verranno girati altrove per maturare esperienza.

CENTROCAMPO. Sfumato Ricci, che ha preferito la Salernitana, il ds Giaretta ha detto di cercare un giocatore con analoghe caratteristiche. Buzzegoli sarà la mente del centrocampo, Addae il braccio. Carpani con umiltà e attaccamento ai colori si ritaglierà in silenzio il proprio spazio. Ancora indefinite le posizioni di Bianchi e Giorgi, ufficialmente in uscita.

ATTACCO. Con Ganz che ha tradito la parola spesa a gennaio dalla Juve, preferendo il Pescara, e Cacia fuori rosa per scelta societaria, tutto ruota attorno a Favilli. Il cartellino formalmente è dell’Ascoli, ma la Juve e il procuratore Di Campli spingono forte per fargli assaggiare fin da subito la massima serie. Sotto le cento torri continuano a ribadire che Favilli è un punto fermo del progetto, fatto sta che bisognerà quanto meno discutere l’adeguamento del suo ingaggio. Si punta molto sull’uruguaiano Varela, grandi speranze anche per De Feo e Santini che hanno ben figurato in Lega Pro. Perez è fuori rosa dopo il rifiuto del trasferimento al Vicenza, in entrata l’obiettivo primario è Rosseti, attaccante classe ’94 dalle indubbie qualità ma finora martoriato dagli infortuni. Si cerca anche un altro esterno offensivo. Jallow e Manari saranno girati in prestito.

LA ROSA ATTUALE
Portieri
Ivan Lanni (scadenza giugno 2020), Riccardo Ragni (2018), Vincenzo Venditti (2020), Andrea D’Egidio (2019)
Difensori
Blazej Augustyn (2018), Davide Cinaglia (2018), Ismaila Diop (2020), Filippo Florio (2019), Guillame Gigliotti (2018), Andrea Mengoni (2019), Daniele Mignanelli (2019), Vasile Mogos (2020)
Centrocampisti
Bright Addae (2019), Tommaso Bianchi (2019), Daniele Buzzegoli (2019), Gianluca Carpani (2019), Christian D’Urso (prestito dalla Roma con diritto di riscatto e controriscatto), Luigi Giorgi (2019), Simone Parlati (2020)
Attaccanti
Enrico Baldini (2020), Gianmarco De Feo (2020), Andrea Favilli (2021), Sulayman Jallow (2019), Ignacio Lores Varela (2020), Manuel Manari (2020), Leonardo Perez (2018), Claudio Santini (2020), Daniele Cacia (2018)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *