Ultras 1898 su caro-biglietti e tribuna est

Il comunicato della curva

0 48

stadio del ducaASCOLI PICENO – Il gruppo Ultras 1898 ha espresso il proprio pensiero attraverso un comunicato in cui vengono criticati pesantemente il prezzo dei biglietti e la chiusura imposta dalla Questura della tribuna Est in occasione del derby di sabato sera con l’Ancona. Nel frattempo la Questura di Ascoli Piceno ha fatto sapere che potrebbe fare marcia indietro in merito alla chiusura della tribuna scoperta. Oggi dovrebbe svolgersi un incontro con la società proprio sull’argomento. Di seguito il testo integrale del comunicato degli Ultras.

Preso atto dell’ennesimo sopruso perpetrato verso la nostra tifoseria (con la chiusura del settore Tribuna Est causa ordine pubblico), non possiamo rimanere indifferenti verso quello che sta accadendo da qualche settimana a questa parte sotto i nostri occhi.
Abbiamo dovuto sopportare le parole vergognose e aberranti delle istituzioni sportive che, sbandierando la volontà di riportare le famiglie allo stadio, hanno continuato a distruggere la nostra passione introducendo orari “spezzatino” per il prossimo campionato di Lega Pro con partite dal Venerdì al Lunedì sera.
Ora vorremmo domandare a chi ha perpetrato questo scempio se, per una partita di Coppa Italia di Lega Pro, con uno stadio con agibilità a circa 20.000 posti, si decide di lasciare vuoti tre settori dell’impianto (Tribuna est, Curva Nord e Distinti Ovest) per un totale di circa 10.000 posti (in quanto si prevedono non più di qualche centinaio di tifosi ospiti al seguito), che cosa potrà mai accadere un domani se la squadra dovesse tornare a giocare nel calcio che conta e disputerà partite giudicate a rischio?
Chiediamo altresì alle stesse, che sono così scrupolose nel mettere normative e divieti ad hoc, come mai sia stata autorizzata la costruzione di un rifornimento di carburante a meno di cinquanta metri dall’ingresso dello stadio?
Quello che succede ad Ascoli crediamo non si veda in nessun altra parte del mondo!
Chiudere un’intera circonvallazione per poche centinaia di tifosi ospiti mentre dalla parte opposta si ammassano migliaia di persone nel settore Curva Sud con difficoltà di agibilità evidenti e già conosciute.
Il nostro auspicio è che la nostra società presieduta da Francesco Bellini, che ci ha ridato dignità a livello societario nel periodo più buio della nostra storia, in questo scenario vergognoso, non sia succube ed immobile di fronte a quanto sta accadendo sotto i nostri occhi e che tuteli la propria tifoseria non permettendo che certe cose accadano più.
Inoltre, per concludere, reputiamo scandaloso che il costo del biglietto di curva, già di per se molto elevato per una partita di Coppa Italia di Lega Pro, abbia l’aggravante della prevendita salendo da 12 euro a 13,50 euro.
Non è questo il modo giusto per riportare le famiglie allo stadio!
DECRETI E REPRESSIONE NON SCALFIRANNO MAI LA NOSTRA PASSIONE!

Tag dell'articolo: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *