Stasera il posticipo a Cremona

Non pensare alla vetta ma alla prestazione. Cremonese ferita ma avversario forte

0 74

Non pensare alla vetta, persa almeno temporaneamente dopo i risultati del week-end, ma soltanto alla prestazione per confermare i progressi di questo inizio di campionato. Nella consapevolezza che ci sono squadre più attrezzate ma che il nostro è un organico di tutto rispetto e che, se alcuni fattori si convoglieranno nella stessa direzione, l’Ascoli potrà recitare un ruolo da protagonista.
Stasera nel posticipo della sesta giornata l’impegno dello Zini presenta un alto coefficiente di difficoltà, nonostante il momento grigio attraversato dalla Cremonese allenata da Rastelli. Una compagine allestita dichiaratamente per conquistare la promozione diretta e che stasera vorrà riscattare una falsa partenza.
Zanetti come al solito non anticipa nulla, neppure ai giocatori che conosceranno la formazione soltanto nell’immediato pre-partita. In porta si va verso una scelta definitiva, impostando una gerarchia in un ruolo molto delicato. L’unidici titolare sarà determinato dalle caratteristiche della formazione avversaria e dalla valutazione della possibile stanchezza dei singoli al terzo impegno concentrato in dieci giorni. Ecco perché la stazza di Troiano potrebbe tornare utile sui calci piazzati, vista la pericolosità della Cremonese.
Ancora indisponibili Scamacca e Beretta.
La partita comincerà alle 21 sotto la direzione del signor Ivano Pezzuto della sezione di Lecce con l’ausilio degli assistenti Lanotte e Bercigli e del quarto uomo Luciani.

Ecco la lista dei 23 convocati:
Andreoni, Ardemagni, Brlek, Brosco, Cavion, Chajia, Da Cruz, D’Elia, Ferigra, Gerbo, Gravillon, Lanni, Laverone, Leali, Ninkovic, Novi, Padoin, Petrucci, Piccinocchi, Pucino, Rosseti, Troiano, Valentini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *