Del Duca, un confronto tra Comune e società

La tifoseria chiede un faccia a faccia Castelli-Cardinaletti. Nominato un comitato ad hoc

0 151

1952203_delduca-jpgChiarezza e trasparenza. Dopo le dichiarazioni di Castelli in seguito ai rilievi tecnici sulla curva sud del Duca e la risposta di Bellini attraverso le pagine di Ascoli News, arriva la presa di posizione della tifoseria bianconera che chiedi lumi sul futuro prossimo dell’impianto ascolano.

In seguito a una riunione andata in scena nella serata di ieri, la tifoseria ha diffuso un comunicato stampa chiedendo a stretto giro di posto un confronto pubblico tra Castelli e Cardinaletti. «I gruppi organizzati della Curva Sud – inizia la nota diffusa alla stampa – e l’intera tifoseria, in seguito alla riunione svoltasi venerdì 4 novembre 2016, ribadiscono la loro vicinanza ed il loro supporto nei confronti della nostra gente gravemente colpita dalla tragedia del sisma ed informano che in data odierna e nella giornata di domani sarà attivo un punto di raccolta fondi a Piazza Arringo dalle ore 10 alle ore 20, dando seguito alle precedenti iniziative intraprese. Avendo istituito un conto corrente bancario, le somme che sono state e verranno successivamente raccolte saranno devolute interamente alle popolazioni terremotate».

«Inoltre – continua il comunicato – di fronte alla situazione venutasi a creare in seguito alle problematiche strutturali dello stadio Cino e Lillo Del Duca, ritengono opportuno, per chiarezza e trasparenza verso la città e la tifoseria intera, chiedere un tempestivo confronto (viste le imminenti decisioni che dovranno essere prese dagli organi competenti) tra la società nella figura dell’amministratore unico Andrea Cardinaletti ed il comune di Ascoli Piceno nella figura del sindaco Guido Castelli con la presenza di una delegazione della tifoseria organizzata e non nelle persone di Gianni Luzi, Marco Nigrotti, Simone Oddi, Alessandro Lentani, Andrea Maria Antonini, Massimiliano Feriozzi e Lucia Boncori».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *