Nel prossimo campionato curva sud tutta nuova

Sarà demolita e ricostruita

0 27

lovatoSocietà nuova, curva nuova. Il nuovo direttore generale Gianni Lovato si è insediato ufficialmente solo questa mattina ma è al lavoro già da diversi giorni. Un club che vuole pensare in grande deve avere anche delle strutture adeguate e due dei problemi che il nuovo sodalizio dovrà affrontare nell’immediato si chiamano stadio Del Duca e Città di Ascoli. 

Per il primo una novità sostanziale è imminente come ha spiegato lo stesso direttore generale: «Con l’amministrazione comunale c’è convergenza di idee, la curva sud sarà demolita e rifatta per il prossimo campionato. L’iter è già partito». Per le ultime 5 partite casalinghe di campionato (Catanzaro, Pisa, Viareggio, Perugia, Benevento) invece l’amministrazione comunale si occuperà di risistemare i bagni della curva sud con i lavori che sono già partiti come annunciato dall’assessore Brugni. Si parla di una spesa di circa 15mila euro.

Riguardo al Città di Ascoli una decisione deve essere ancora presa. «Si tratta di una struttura logisticamente importante – ha detto Lovato – ma negli ultimi tempi la manutenzione è stata pessima a dir poco. Per questo valuteremo se insistere lì o trovare un’alternativa. I ragazzi del settore giovanile hanno bisogno di campi d’allenamento».

Ed è proprio al settore giovanile che il presidente Bellini insieme a Lovato guarda per agire più profondamente e in maniera repentina, forse già dai prossimi giorni, prima ancora di pensare alla prossima stagione. Importanti novità sono attese a strettissimo giro di posta ma c’è da sottolineare il fatto che la nuova proprietà sta raccogliendo i cocci di quella precedente con diverse situazione rimaste totalmente allo sbando (stadio, campi di allenamento, squadra depauperata). Per questo – hanno assicurato – si farà un passo alla volta e ben ponderato.

La nuova dirigenza ha inoltre eslcuso per adesso di rimpolpare la prima squadra con 2-3 rinforzi in quanto l’obiettivo è «capire chi della rosa potrà far parte del gruppo del futuro.Vogliamo risposte a livello caratteriale. In questa stagione non ci interessa fare un punto in più o in meno».

Più avanti invece sarà tempo di pensare all’allenatore per la prossima stagione e al nuovo direttore sportivo. Lovato ha già le idee chiare: «Per il mister è troppo presto per valutare, ci siamo appena insediati, ho visto un solo allenamento. Comunque non ci sono preclusioni nei confronti di nessuno, tantomeno di Giordano. Per il ds abbiamo già fatto dei colloqui – ha continuato il dg – si tratta di una scelta prioritaria ma non fondamentale oggi. Abete ci ha confermato che possiamo finire il campionato senza. Stiamo cercando una persona che conosca perfettamente le problematiche e le difficoltà della Lega Pro, non aspettatevi un’ufficializzazione a breve».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *