Lovato in esclusiva da Milano, scarica l’audio

Il direttore parla di Eleuteri, Minnozzi e fa un bilancio sulla finestra appena conclusa

0 31

lovato

MILANO – In esclusiva da Milano le parole del direttore generale dell’Ascoli Gianni Lovato. 

Clicca QUI per scaricare l’audio in formato MP3.

ULTIMI MOVIMENTI – «Abbiamo ufficializzato l’arrivo di Cinaglia dal Torino, Hanine e Margarita per ora rimangono all’Ascoli» dice il dg dell’Ascoli dal capoluogo lombardo. Conclusa una duplice operazione a centrocampo. Capace va alla Spal mentre l’Ascoli preleva dal Renate Luciano Gualdi che firma un contratto biennale. «L’anno scorso – commenta Lovato – ha segnato 10 gol, speriamo siano di buon auspicio».

ELEUTERI – Alessandro Eleuteri, centrocampista classe 1998 va invece alla Juventus in prestito biennale. Lovato chiarisce: «È un’operazione molto importante per le possibilità che si aprono per il ragazzo andando a Torino. Abbiamo voluto premiare un prodotto del vivaio valorizzandolo e il prestito è il segnale che ad Ascoli non si regalano i giocatori. La Juve comunque ha fatto un ottimo investimento perché il ragazzo è davvero di prospettiva».

MINNOZZI – «Per ora non si fa  – il dg parla del suo passaggio al Vicenza – ma i veneti avranno a disposizione un’ulteriore finestra di mercato. Può darsi che l’operazione si concretizzi nei prossimi giorni. Comunque si tratterebbe solo di un prestito per dare la possibilità al ragazzo di giocare in un campionato Primavera che noi purtroppo in questo momento non possiamo garantire. Qualora non dovesse andare in porto, il giocatore avrebbe ottime prospettive ad Ascoli».

VALUTAZIONI FINALI – Arrivati all’ultimo di giorno di mercato è tempo di bilanci. «Sono molto soddisfatto – dice Lovato – Spero che lo siano anche i tifosi, l’ambiente e l’allenatore che abbiamo assecondato al 99%. È chiaro che qualche giocatore ci è sfuggito come è normale quando rifai una rosa praticamente per intero. Credo sia stata costruita una squadra di gran qualità. Ora sta a tutti, società compresa, mettere i giocatori nelle condizioni di rendere al meglio, siamo solo all’inizio di un percorso».

Daniele Felicetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *