Lockdown finito, si ricomincia

Al Del Duca il recupero con la Cremonese. In tribuna anche Balata

0 49

Foto Ascoli Calcio 1898 fc

Centouno giorni dopo la disfatta di Chiavari si torna in campo. Domani gli occhi dell’Italia saranno rivolti sul Del Duca, dove Ascoli e Cremonese recupereranno la gara rinviata a fine febbraio per le prime avvisaglie di coronavirus. Il calcio d’inizio è fissato alle 18,30 per evitare la concomitanza con la finale di Coppa Italia che si disputerà all’Olimpico di Roma in orario serale. Come arbitro è stato confermato Daniele Minelli della sezione di Varese, coadiuvato da Mastrodonato e Pagliardini come assistenti e da Paterna quale quarto uomo.
Per Guillermo Abascal si tratta dell’esordio bis sulla panchina della prima squadra, dopo la positiva parentesi di Livorno. Anche sul fronte opposto il mister non sarà lo stesso del 22 febbraio, con Bisoli nel frattempo subentrato a Rastelli.
Per la prima volta potranno essere utilizzate cinque sostituzioni, suddivise in massimo tre blocchi. Un’opportunità per dosare le forze dopo il lungo periodo di inattività, anche in vista del ravvicinato impegno di domenica contro il Perugia. Nel corso della settimana sono state provate diverse soluzioni tattiche, recuperato Ranieri ma probabilmente si accomoderà in panchina. Indisponibili Ferigra e Piccinocchi, inseriti nell’elenco dei ventitré convocati anche i giovani Maurizii, D’Agostino e Intinacelli, messisi in luce con la Primavera.
Sugli spalti anche il presidente di Lega Balata che ha raccolto l’invito di Neri.

Di seguito la lista dei convocati:
Andreoni, Brlek, Brosco, Cavion, Costa Pinto, D’Agostino, Eramo, Gravillon, Intinacelli, Leali, Marchegiani, Maurizii, Morosini, Ninkovic, Padoin, Petrucci, Pucino, Ranieri, Scamacca, Sernicola, Troiano, Trotta, Valentini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *