In arrivo Morosini e Ranieri

Mercato in fermento. La squadra sabato a Trapani in emergenza

0 277

Sabato alle 15 l’Ascoli comincerà il proprio girone di ritorno al Provinciale di Trapani. Una trasferta molto insidiosa, a dispetto della classifica dei siciliani. L’avversario cercherà infatti di partire forte per colmare il gap in classifica con le sue concorrenti dirette, rinfrancato dal recente cambio alla guida tecnica (Castori per Baldini) e da un mercato di riparazione cominciato pigiando sull’acceleratore con gli innesti di Buongiorno, Coulibaly e Dalmonte. L’Ascoli dal canto suo si presenterà incerottato: privo degli squalificati Andreoni e Ninkovic, orfano degli indisponibili Laverone, Pucino, Petrucci e quasi sicuramente anche di Brosco, che ieri non ha partecipato alla partitella in famiglia contro la Primavera di Abascal. La cessione di D’Elia al Frosinone crea emergenza sulle corsie laterali, dove l’unico disponibile è Padoin. Probabile il dirottamento a destra di Ferigra, o in alternativa l’arretramento di Gerbo. Da Cruz e Gravillon hanno giocato regolarmente, non dovrebbe far parte dell’elenco dei convocati Chajia, sul piede di partenza con destinazione estero.
Fronte mercato: oggi dovrebbe essere il giorno di Leonardo Morosini, talentuoso attaccante classe 1995 di proprietà del Brescia. Il giocatore era uno dei prospetti più interessanti a livello giovanile, prima che un infortunio al crociato ne condizionasse la carriera. Ha più le caratteristiche di una seconda punta ma può giocare anche da trequartista. Quest’anno con le rondinelle ha collezionato tre gettoni di presenza in serie A, arriva sotto le cento torri con voglia di rivalsa. Nel ponderare la propria scelta si sarà consigliato col fratello Tommaso, che ha vestito in passato la casacca dell’Ascoli e l’anno scorso è stato allenato da Paolo Zanetti al Sudtirol. Ieri sera ha raggiunto Ascoli, stamattina sono in programma le visite mediche e l’ufficialità con la formula del prestito con diritto di riscatto.
In arrivo anche Luca Ranieri, difensore classe 1999 vincolato alla Fiorentina fino al 2024. Nelle giovanili viola e nelle nazionali giovanili ha sempre giocato da terzino sinistro, l’anno scorso al suo debutto in B con il Foggia anche da centrale sinistro. Il Pordenone sembrava in vantaggio ma è stata decisiva la volontà del giocatore, assistito dall’agente Paloni. Ieri è rimasto in panchina nella partita di Coppa Italia contro l’Atalanta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *