Il mistero della Tribuna Est

Ultimo stralcio di lavori assegnato oltre un mese fa, ma tutto è fermo. Partita a scacchi?

0 1097

Tutte le attenzioni della tifoseria in questi giorni sono rivolte oltreoceano, per capire quali saranno le intenzioni di Francesco Bellini in merito all’Ascoli. Ma anche in città persistono problemi da risolvere quanto prima. Un caso emblematico ne è la tribuna est, ormai pronta ma di fatto inutilizzabile.
Dopo aver ultimato la costruzione della nuova struttura, l’ultimo stralcio dei lavori riguarda le opere di completamento. Ben 419 le manifestazioni d’interesse presentate, tra cui il Comune di Ascoli Piceno aveva provveduto a sorteggiare 20 aziende, invitandole alla successiva fase della procedura negoziata.
In data 11 ottobre 2017 è stata ufficializzata l’assegnazione alla TF Costruzioni srl di Fiumicino per un prezzo di € 454.456,37 (IVA esclusa) con un ribasso del 29,688%. Nonostante il tempo utile per ultimare l’opera sia “fissato in sessanta giorni naturali e consecutivi dalla data del verbale di consegna dei lavori”, nulla ancora si muove nella tribuna che sarà intitolata a Carletto Mazzone. Con un girone di ritorno che incombe e i mini-abbonamenti (validi per 11 partite) in scadenza. E la forte sensazione che si stia giocando l’ennesima partita a scacchi tra Comune e Ascoli Picchio nell’ottica dell’ormai tanto sbandierata convenzione pluriennale sull’utilizzo dello stadio Del Duca. Da tutti fortemente caldeggiata, ma finora soltanto a parole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *