Day after, la conta dei superstiti

ASCOLI PICENO – All’indomani della beffa con il Perugia, maturata all’ultimo respiro per una disattenzione corale della difesa, l’Ascoli si lecca le ferite. Nel vero senso della parola, almeno a leggere il bollettino medico. Tre sono i giocatori falcidiati dal gioco rude degli umbri, colpevolmente tollerato dall’arbitro Marini di Roma. Le sostituzioni di Carpani, Scognamillo…

0 22

Ascoli Catanzaro Lega Pro Prima Div. Gir. B 2013 2014ASCOLI PICENO – All’indomani della beffa con il Perugia, maturata all’ultimo respiro per una disattenzione corale della difesa, l’Ascoli si lecca le ferite. Nel vero senso della parola, almeno a leggere il bollettino medico. Tre sono i giocatori falcidiati dal gioco rude degli umbri, colpevolmente tollerato dall’arbitro Marini di Roma. Le sostituzioni di Carpani, Scognamillo e Cipriani sono state dettate dai rispettivi problemi fisici accusati durante il match. Alla lista degli infortunati si aggiungono Iotti e Gandelli. Considerando inoltre la certa squalifica dei due espulsi (Di Gennaro e Colomba), in vista della trasferta di Prato si conta almeno di recuperare Greco e Conocchioli, ieri indisponibili.
Vediamo nel dettaglio il quadro clinico degli infortunati.
Carpani: si è arreso al 23′ del primo tempo ad una distorsione al ginocchio destro, lasciando il posto a Grilli. Verrà sottoposto a risonanza magnetica per una diagnosi più approfondita.
Scognamillo: anche lui ha abbandonato il campo prima dell’intervallo, venendo sostituito al 42′ da Di Gennaro. A fine partita zoppicava vistosamente quando è andato, insieme ai compagni, a salutare i tifosi sotto la curva. Ha riportato una ferita lacero contusa alla caviglia destra.
Cipriani: dopo aver rimediato una forte contusione alla coscia sinistra, ha stretto i denti finché ha potuto. Al 64′ mister Destro lo ha avvicendato con De Iulis.
Iotti: è stato uno dei migliori in campo, denotando grande dinamismo e generosità. Si è procurato un indolenzimento al flessore destro. In ogni caso il giudice sportivo lo fermerà per un turno, in quanto ammonito e già diffidato.
Gandelli: era stato inserito in distinta per la sfida di ieri con il Perugia, ma un risentimento al quadricipite destro accusato durante il riscaldamento lo ha messo fuori causa. E’ stato Cesselon ad accomodarsi in panchina al suo posto.

Tag dell'articolo: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *