Un formidabile alleato

L’unità ritrovata della tifoseria può rivelarsi un valore aggiunto nel rush finale

0 404

20170418_164212/Ec·ce·zio·nà·le/
1 Straordinario, unico. 2 Che deroga dalla norma.
Non c’è aggettivo migliore per descrivere il tifo incessante del popolo piceno al seguito del Picchio al Curi di Perugia. In un calcio che sta ormai dimenticando le trasferte di massa, sempre più soffocato da vincoli e lacciuoli normativi, siamo stati capaci di muovere oltre 1.300 persone nel giorno di Pasquetta, tradizionalmente dedicato alle gite fuori porta. Numeri da grande tifoseria. Ma non solo quelli. Anche l’intensità è stata pazzesca.

Dopo una settimana densa di riunioni, riflessioni e confronti, ultras e tifosi hanno scelto un percorso condiviso. E il risultato è stato devastante. Fin dall’ingresso compatto in un settore ospiti inizialmente vuoto intonando a gran voce l’inno dell’Ascoli, per poi mostrarsi come un corpo unico al fianco di una squadra indomita, seppur sfortunata.

Nei momenti di difficoltà la tifoseria bianconera si è sempre dimostrata un formidabile alleato, rivelandosi un vero e proprio valore aggiunto. E questa volta non vuole essere da meno. L’obiettivo è lì, a portata di mano. Possiamo, anzi dobbiamo raggiungerlo. Tutti insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *