Raduno posticipato a martedì

Mercato in ritardo dopo la trattativa societaria. Si torna alla Corte del Sole

0 197

La lunga gestazione del passaggio societario pone l’Ascoli in condizioni di netto ritardo rispetto alle sue antagoniste. Il nuovo ds Tesoro si è potuto mettere al lavoro in via ufficiale soltanto negli ultimi giorni e ancora non è stato sciolto il nodo dell’allenatore. Difficile trovare un accordo con Serse Cosmi e il suo staff, che si sono guadagnati sul campo il rinnovo automatico. A questo punto è probabile che si opti per l’esonero anziché la risoluzione contrattuale, col mister che resterebbe a libro paga del club fino all’eventuale chiamata di un’altra squadra a stagione in corso. Dopo una serie di sondaggi e contatti, la scelta sarebbe ricaduta su Vincenzo Vivarini, reduce dall’esonero di Empoli dopo un girone d’andata comunque non disprezzabile ma al di sotto delle aspettative societarie.
In attesa di definire diverse operazioni di mercato – in entrata e in uscita -, l’Ascoli ha deciso di posticipare il raduno da sabato 14 a martedì 17. L’appuntamento è fissato per cena alla Corte del Sole, un ritorno al passato dopo la transizione della stagione scorsa in cui la dirigenza ha preferito strutture che potessero isolare la squadra dalla gente. Mercoledì e giovedì le prime sgambate al Picchio Village, prima del trasferimento a Cascia per il ritiro presso l’hotel La Reggia dove i bianconeri si tratterranno fino al 3 agosto. Il primo impegno ufficiale, fissato per il secondo turno eliminatorio di Tim Cup, è in calendario domenica 5 agosto anche se si cercherà di ottenere l’anticipo al sabato per evitare la concomitanza con la festa del Patrono e la giostra della Quintana. Si giocherà al Del Duca, così come tutte le gare casalinghe del prossimo campionato: l’ufficialità dell’omologazione della Figc per l’impianto ascolano è arrivata nella giornata di oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *