Andrea Favilli, il colpo di mercato

Dopo un’estate di indecisioni e richieste dalla A, il bomber ha annunciato che resterà

0 852

Foto Ascoli Picchio 1898 fc

Non deve essere stata un’estate semplice per Andrea Favilli. L’esplosione al suo primo anno da prof – culminato con un mondiale under 20 da protagonista dopo essersi affacciato in under 21 e addirittura in nazionale maggiore – ha calamitato le attenzioni dal piano superiore. Chi più, chi meno, diverse società di serie A si sono interessate al bomber classe 1997 di proprietà dell’Ascoli, facendogli una corte serrata. Nonostante la pressione della Juve, il club delle cento torri non ha mai mollato la presa.

La sinergia con la Vecchia Signora si è infatti incrinata a causa del grande rifiuto di Ganz, promesso all’Ascoli a gennaio ma finito al Pescara a giugno. Non è un caso che finora nella rosa a disposizione di Fiorin&Maresca non ci sia alcun giocatore in orbita Juventus, a dispetto della tanto sbandierata collaborazione. Non c’è la volontà di rompere i rapporti, ma se la Juve vuole Favilli dovrà pagarlo per quello che vale. Ossia tantissimo.

Ecco perché, anche nell’interesse del ragazzo che con un altro anno da protagonista potrà maturare ulteriormente, l’Ascoli ha deciso di costruirgli attorno la squadra della prossima stagione. Fermamente convinto delle sue potenzialità, il Picchio vuole trarne il massimo, dal punto di vista tecnico ed economico.

Educato e posato, mai una parola fuori posto, nel periodo di maggiore concentrazione di voci sul suo conto, Andrea si è prestato a girare lo spot Sky per conto dell’Ascoli e a fare da testimonial per la nuova maglia ufficiale. Un chiaro messaggio all’esterno.

Sabato scorso, dopo la doppietta contro la Juve Stabia, ha rotto gli indugi anche in sala stampa. Concluso un lungo periodo di meditazione, sembra essersi convinto. Resterà nel Piceno, non ci sono più dubbi. Mancava solamente un tassello: l’adeguamento del suo contratto al ruolo di top player che l’Ascoli gli ha offerto. Un dettaglio non di poco conto ma che sarà perfezionato entro qualche giorno.
A suggellare il lieto fine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati *